Cos’è l’Industria 4.0 e cosa cambierà

Parlare di Industria 4.0 è cosa comune negli ultimi tempi: è un campo ancora da esplorare, che affascina e attira grande attenzione, sia da parte degli utenti sia da quella di investitori e addetti ai lavori.


Quarry Up ha deciso di occuparsene quest’anno per esplorare l’applicabilità di sistemi e tecnologie digitali a prodotti che potrebbero giovarne per innovazione e impiego nella vita quotidiana o nelle aziende.

Parliamo di un’ampia categoria di progetti che rientrano a pieno titolo tra i protagonisti della rivoluzione industriale in corso: realtà aumentata, gestione sempre più rapida e intangibile dei dati e dei sistemi (come il cloud), trasmissione di informazioni e integrazione di devices e applicazioni.

Tecnologie abilitanti Industria 4.0

È una realtà che stiamo vivendo oggi stesso, che porterà grandi cambiamenti e grandissimi benefici a molti settori, com’è sempre stato per tutte le rivoluzioni industriali.

A oggi si possono identificare storicamente quattro rivoluzioni industriali:

  • 1° rivoluzione, fine 18° secolo: introduzione delle macchine a vapore
  • 2° rivoluzione, inizio 20° secolo: introduzione dell’elettricità, invenzione del motore a scoppio e avvio della produzione di massa con le catene di montaggio
  • 3° rivoluzione, primi anni ’70: nascita dell’informatica e avvento dell’elettronica, dei robot industriali e dei computer
  • Oggi: integrazione del digitale nei sistemi fisici

L’ Industria 4.0 è proprio questo: l’utilizzo di macchine intelligenti, cioè collegate a internet, applicate a prodotti e sistemi fisici che fino a oggi erano solo analogici. È ancora un mondo in divenire, in pieno sviluppo e dalle possibilità potenzialmente infinite, che potrebbe portare molti benefici all’industria.

I benefici attesi per l’industria:

  • tempi di produzione in serie più rapidi
  • migliore qualità e meno scarti
  • maggiore produttività
  • minor costo delle piccole produzioni

Gli effetti sul mercato del lavoro sono ancora oggetto di studio e si sta cercando di capire quali nuove professioni stiano nascendo o nasceranno, ma anche quali potrebbero scomparire. È un campo giovane e imprevedibile, che sarà direzionato in maniera sostanziale da nuove invenzioni e intuizioni, dai progetti e dalle idee che prenderanno piede nei prossimi anni (o addirittura mesi).

È un’opportunità di crescita e occupazione sulla quale l’Italia vuole investire, come già avviene (tra gli altri) in Germania, Stati Uniti e Francia.

Finanziamenti Industria 4.0

Il piano del Governo per l’Industria 4.0, presentato il 21 settembre 2016 e già approvato in Senato, prevede un ampio supporto a Venture Capital, Startup e aziende che si muovono verso la quarta rivoluzione industriale.

Iniziative di supporto finanziario previste dal piano del Governo per l’Industria 4.0:

  • detrazioni fiscali fino al 30% per investimenti in start-up e PMI
  • mobilitazione nel 2017 di investimenti privati per 10 miliardi di euro
  • 2,6 miliardi di investimenti privati a progetti early stage
  • fondi di investimento dedicati all’industrializzazione 4.0

Una sintesi del piano presentato dal Governo si può leggere qui.
IBM ha pubblicato un bell’approfondimento sul percorso per le imprese italiane verso l’Industria 4.0.
Si trova qui.

È un settore in fermento e in totale divenire: non si può ancora dire con certezza cosa diventerà. L’unica sicurezza è che qualcosa sta per accadere. Sta già accadendo.

Per questo Quarry Up vuole occuparsene quest’anno: per incontrare e investire nei progetti che influenzeranno il nostro presente e definiranno il nostro futuro.

Se credi che la tua idea rientri in questa categoria: la stiamo cercando.

Jump in!
http://quarryup.com/jumpin/

 

 

By | 2017-07-24T09:04:14+00:00 febbraio 8th, 2017|Focus on...|0 Comments

Leave A Comment